mercoledì 15 ottobre 2008

LE OLIVE E IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA

Mi sono messa in difficoltà da sola perchè ho voluto raccogliere in anticipo le olive dai nostri tre olivi che vivono da sempre nell'orto dei miei nonni. Tutto è cominciato quando un vicino mi ha detto che le sue erano pronte e che lui per sicurezza (...) le voleva levare: non ho avuto pace finchè non le ho potute levare anch'io.

Sono scappata dal lavoro molto più presto del solito, ho cominciato a stendere il telo alle quattro in corsa contro il tempo, ho cominciato con il rastrellino i rami alla mia altezza, andavo bene, poi la scala per più in alto, e se casco e muoio chi se ne accorge? intermezzi per costruire improbabili strumenti per rastrellare in alto, non ce la farò mai, accidenti a me e al mio delirio di onnipotenza, più della metà sono ancora più in alto, vanno potati per bene questi olivi, idea! ho fatto una potatura preventiva e come una pazza ho rastrellato prima del crepuscolo tutti i rami tagliati, un olivo è fatto, 17 gloriosi chili, gli altri li farò giovedì, poi via al frantoio a farmi infamare, mi daranno in cambio circa tre chili d'olio nuovo, PANT !